mercoledì 19 marzo 2014

Le Chat Gourmand e la Rice Cooker: "Risotto con Capesante, Piselli e Robiola ai Carciofi e Timo"

Ciao amici,
eccomi di nuovo al blog, lo shock per la perdita di Ville si è in parte attutito, la tristezza rimane ma la vita continua.
La mamma poi... anche lei è ancora convalescente.
Ve l'avevo detto della mononucleosi? No vero? Eravamo tutti concentrati sulla mia sorellona...
Ebbene sì dopo 3 settimane di antibiotici e tosse e febbre che non passavano, il test ha dato risultato positivo.
Finalmente abbiamo una diagnosi, magra consolazione.
E la convalescenza sarà lunga, niente sforzi eccessivi, NIENTE ALCOOL (...che cosa triste...) per almeno un paio di mesi ma... si dovrà pur mangiare qualcosa no?

E indovinate un po' chi deve fare l'equilibrista tra pentole e fornelli?

Proseguiamo quindi con i post dedicati a sua maestà il risotto, e questa volta ho convinto la mamma a cimentarsi con i molluschi.

"Sì Merlino... penso che questa sia stata la prima e l'ultima volta. Ero poco convinta ma ora ho la certezza che posso vivere benissimo anche senza molluschi..."

Ecco appunto, approfittiamo del momento e gustiamoci questo ottimo (vero mamma?) risotto con capesante e piselli.

"Risotto con Capesante, Piselli e Robiola ai Carciofi e Timo - nella Rice Cooker"

Tipo di Portata: Primo Piatto
Tempo di Preparazione: 15'
Tempo di Cottura: 20' circa ( Tempo di cottura del riso + 2'-3' per mantecare)

INGREDIENTI (per 2 porzioni):

- 1 cup riso Carnaroli
- 150 g polpa di capesante, solo la noce 
- 150 g piselli surgelati
- 2 e 1/4 cups brodo di pollo
- 1/2 cuore di porro (solo la parte bianca)
- 1 cucchiaio di olio EVO
- Vino bianco per sfumare
- 50 g Robiola Osella con Carciofi e Timo

PREPARAZIONE con la Rice Cooker:

Le istruzioni che seguono sono riferite ai modelli di Rice Cooker dei tipo "set-and-serve", come questa, che usa la mia mamma a 2 zampe.

Inserite la spina della Rice Cooker (funzione "warm") e preparate il soffritto mettendo nel recipiente un cucchiaio di olio EVO e il porro affettato finemente.

Tagliate a pezzi la polpa di capesante dopo averla asciugata con carta da cucina. 
Io ho usato queste surgelate della Picard; in questo caso dobbiamo prevedere 3-4 ore per lo scongelamento in frigorifero in un recipiente immerse in 2/3 di acqua e 1/3 di latte.

Passate alla funzione "cook", coprite e fate appassire il porro per qualche minuto.
Aggiungete il riso, fate tostare e sfumate con il vino bianco.
Aggiungete infine la polpa di capesante, i piselli ancora surgelati e il brodo; coprite e lasciate cuocere.

Un paio di minuti prima del tempo di cottura del riso passate alla funzione "warm" e unite la robiola; mantecate e lasciate riposare per qualche minuto.

Che dire... a me è piaciuto molto, da bravo felino gourmand.
La mamma invece non ha apprezzato... e si è pure scordata di scattare la foto al piatto, vi lascio quindi con l'ultima delle caccavelle che la mamma ha portato a casa, e di cui parleremo diffusamente a tempo debito, ovvero...

La Nespresso Pixie!